Geometria di svolta

Aggiornato il: 7 giorni fa


Ogni manovra di svolta è un movimento cinematico, progressivo: infatti, al suo inizio volante e ruote sono dritte mentre, avanzando e contemporaneamente sterzando, progressivamente mentre aumenta la sterzata si riduce il raggio interno di curva: il veicolo non descrive un arco di curva bensì il segmento di una data spirale.

Tracciare l'esatta traiettoria di questo movimento è operazione peritale quasi impossibile da effettuarsi a mano in quanto ogni suo punto va calcolato in funzione della variazione tanto dell'avanzamento quanto della velocità dell'azione sterzante.

Nell'analisi forense, questa sofisticata precisione è indispensabile laddove fosse necessario determinare e quantificare nel tempo e nello spazio lo spostamento laterale del frontale dell'autovettura, ad esempio nell'esame del pericolo che tale spostamento rappresenta per la percezione del pericolo da parte del conducente prioritario sopraggiungente in senso inverso.

L'analisi cinematica è anche questo: una manovra che a prima vista può sembrare quanto di più semplice ci possa essere, nella ricostruzione oggettiva della realtà per essere esaminata con cognizione di causa può richiedere mezzi e nozioni molto particolari.



37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2021 by Ing. Mauro Balestra - Muralto / Switzerland