L' incidente stradale ogni anno coinvolge, direttamente o indirettamente, migliaia di persone. Pensiamo a chi ha perso la vita o la propria indipendenza rimanendo più o meno menomato ed ai suoi famigliari che ne condividono dolore e disagio. Pensiamo a chi è chiamato dalla Giustizia a rendere conto delle proprie responsabilità. Tutti sono confrontati con procedimenti penali, civili e assicurativi mai semplici ma dove la domanda è sempre la stessa: com'è veramente successo?
Della ricerca di questa verità ho fatto l'obiettivo della mia attività professionale.

L' incidente: perizie e consulenza

Per difendere i vostri diritti, per ottenere il dovuto risarcimento o un giusto proscioglimento e per garantire al vostro rappresentante legale la consulenza di un esperto veramente autorevole e indipendente, sono a vostra disposizione oltre 40 anni di esperienza: la qualità peritale migliore a garanzia della vostra tutela e del vostro successo.

Leggi su perizia e consulenza

Gli esperti: formazione e ricerca

I nostri workshop di specializzazione garantiscono la formazione e l’ aggiornamento necessario ai massimi livelli dell’indagine peritale di analisi e di ricostruzione cinematica degli incidenti. La ricerca scientifica che conduciamo fin dal 1972, stando alla base di questi seminari distinguerà per sempre anche il vostro sapere di specialista.

Leggi su formazione e ricerca

I° Workshop forense dell' ISF

L’infortunistica del traffico è materia forense ed interessa di conseguenza, anche come possibile sbocco di specialità, i professionisti delle Scienze forensi. In ogni caso fra la nostra attività e la loro sono molte le possibili e necessarie sinergie interattive.
Per questo, la proposta fattami a Bologna dai Direttori dell’ ISF di Milano non mi ha lasciato indifferente e così ora, insieme a loro, ho il piacere di annunciare questa nuova iniziativa tesa ad una formazione di sempre maggior livello.



Questo primo incontro, passando in rassegna la nostra attività ed illustrandone lo stato della sua arte, metterà in evidenza con esempi concreti i settori in cui le nostre attività si fondono interagendosi.

Penso innanzitutto al lavoro di rilievo degli incidenti stradali. Questo, che è determinante per il nostro lavoro di analisi e di ricostruzione tuttavia, per ordinamento, non è di nostra competenza spettando invece a quella degli organi di Polizia preposti e che contrariamente a noi intervengono nell’immediatezza dei fatti. Si tratta nella pratica di rilevare una vera e propria scena del crimine, attività di cui i nostri Colleghi delle Scienze Forensi sono maestri.
Operare formandoci sinergicamente significa poter trasmettere loro la conoscenza delle nostre necessità, dono che ci sarà restituito da rilievi sempre migliori in quanto mirati alle nostre esigenze di analisi.
Nel contempo, acquisire noi maggior conoscenza delle loro tecniche, ci apre nuove prospettive e capacità. Fra questa, anche se per il momento è mera visione utopica, l’incarico del rilievo appaltato a studi privati competenti come hanno già invece sperimentato alcuni Land tedeschi.
A Milano metteremo così a confronto differenti metodologie moderne di rilievo quali la stereo fotogrammetria, la fotogrammetria e la fotogrammetria aerea – e non solo quella dei droni – nonché il rilievo tacheometrico della stazione totale e dello scanner Laser.

Parleremo di biomeccanica intesa innanzitutto come raccolta e conservazione dei reperti e delle tracce, come applicazione nella definizione di chi era al volante o nella definizione della posizione d’investimento, nell’analisi del porto della cintura. Toccheremo criticamente anche il calcolo delle sollecitazioni degli occupanti.

Analizzeremo la cinematica nell’ottica degli strumenti di analisi più evoluti. Infatti, come è stato confermato ancora di recente a Laufen (Germania) durante un seminario a cui hanno partecipato specialisti di almeno 5 diverse nazioni europee, oltre il 70% dei casi viene oggi risolto con l’ausilio della sola cinematica. Vedremo con esempi reali come le nuove metodologie d’analisi ci impongano approcci risolutivi spesso inusuali ma assolutamente concludenti, segno questo che il nostro lavoro sta conoscendo modus operandi nuovi.

Toccheremo le problematiche del calcolo della collisione mettendo a confronto le sue differenti procedure ed alcuni suoi parametri quali il valore EES e la rigidezza strutturale.

Concluderemo il seminario addentrandoci nelle problematiche legate alla pura attività forense in tribunale mettendo a confronto i mezzi a disposizione di periti e consulenti per presentare in aula al meglio quanto da loro peritalmente elaborato.

Ringrazio la direzione dell’ISF di Milano per l’attenzione che sta rivolgendo alla nostra professione. Spero di incontrare per l’occasione molti di coloro che mi seguono da queste pagine con l’augurio che questo Istituto di Scienze Forensi possa presto divenire così nostro privilegiato luogo d’incontro interdisciplinare.

Brochure: programma e iscrizioni   Alberghi convenzionati